Anche Acqualatina tra le aziende del primo “Report Sostenibilità” nazionale dei servizi pubblici

Fonte: Acqualatina

Acqualatina

Il presidente Lauriola: «Il Report realizzato con Utilitalia è per noi un importante terreno di confronto con le altre realtà gestionali e uno stimolo per migliorare sempre più il nostro servizio.»

L’Amministratore Delegato Besson: «Il valore della sostenibilità, declinato in àmbito sociale, economico e ambientale, è parte integrante di ogni nostra attività.»

Latina, 14 dicembre 2018 – Anche la fotografia del bilancio “verde” di Acqualatina è contenuta nel Primo rapporto di sostenibilità “Misurarsi per migliorarsi”, lanciato da Utilitalia (la Federazione che riunisce le aziende italiane che si occupano di acqua ambiente e energia), curato con la collaborazione della Fondazione Utilitatis, e presentato, a Roma, in occasione dell’Assemblea generale della Federazione.

Promozione delle buone pratiche, crescita infrastrutturale, innovazione, ricerca, sviluppo sostenibile.

Sono questi i capisaldi presi in considerazione dal report delle aziende dei servizi pubblici, grazie a un’analisi che ha censito 300 indicatori ed è stata effettuata tra giugno e settembre su 127 aziende che complessivamente rappresentano l’88% dei lavoratori del sistema, tenendo in considerazione i 17 obiettivi sullo sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

«Il Report realizzato con Utilitalia è per noi un importante terreno di confronto con le altre realtà gestionali e uno stimolo per migliorare sempre più il nostro servizio.» Afferma il Presidente di Acqualatina, Michele Lauriola.

«Il valore della sostenibilità, declinato in àmbito sociale, economico e ambientale, è parte integrante di ogni nostra attività.» Aggiunge L’Amministratore Delegato, Raimondo Besson. «Ciascun àmbito di applicazione si intreccia con tutti gli altri, al fine di generare un unico processo operativo armonico in grado di coprire ogni passaggio della gestione e creare valore per la collettività: dal customer care alla realizzazione di opere, sino alle campagne di comunicazione e sensibilizzazione. In questo scenario, il Report realizzato con Utilitalia ricopre particolare interesse, per noi.»

Obiettivo del report è proprio quello di offrire un quadro della responsabilità economica, ambientale e sociale delle utility italiane e misurare la creazione di valore per i lavoratori, gli utenti, i territori e le istituzioni.

Il report ci mostra come il comparto industriale sia “finanziariamente sano”, capace di generare investimenti per oltre 3 miliardi di euro, con oltre il 97% della forza lavoro impiegata a tempo indeterminato e attività di formazione e potenziamento delle competenze che coinvolge l’82% dei lavoratori totali.

Le politiche e le scelte per la sostenibilità economica, sociale e ambientale, come le azioni di inclusione sociale, la riduzione dell’inquinamento e la salvaguardia delle risorse idriche, sono le iniziative messe in atto da Acqualatina e dalle altre realtà italiane.

Leave a Reply

Lost Password

Register