La Scuola dell’Acqua diventa “on line”

La Scuola dell’Acqua diventa on line: nell’attesa della fine dell’emergenza Covid-19 e della ripresa delle lezioni, il progetto didattico di EmilAmbiente SpA – che ogni anno offre gratuitamente alle scuole del territorio laboratori, giochi, incontri e visite guidate sul tema della risorsa-acqua e del Servizio Idrico Integrato – proporrà agli insegnanti e alle famiglie brevi video-esperimenti, quiz, schede di approfondimento, lezioni interattive e altro materiale a supporto della didattica a distanza.

Nella sezione “Scuola dell’Acqua” del sito www.emiliambiente.it, all’indirizzo www.emiliambiente.it/scuola-dellacqua, sono già on line i primi contributi, consultabili e scaricabili liberamente e gratuitamente: il video-esperimento “Il Fiore…Magico” e il Quizzone Salva-Acqua, adatti alle alunne e agli alunni della Scuola Primaria, ma anche le schede didattiche su Ciclo Idrogeologico, Servizio Idrico integrato, Sicurezza e Qualità dell’Acqua, Acqua Bene Comune, utilizzabili dalle ragazze e dai ragazzi delle Scuole Secondarie di primo e secondo grado. A partire dalla prossima settimana la sezione verrà regolarmente arricchita con nuovi spunti e materiali: chi vuole rimanere aggiornato può seguire la pagina Facebook di EmiliAmbiente o scrivere alla mail scuoladellacqua@gmail.com.

 “Nel corso della sesta edizione della Scuola dell’Acqua – afferma Adriano Fava, Presidente di EmiliAmbienteavremmo dovuto coinvolgere quasi 2300 bambini e ragazzi dai 5 ai 18 anni, con 11 differenti proposte didattiche, tutte gratuite su prenotazione. Siamo pronti a ripartire al primo squillo di campanella, ma nell’attesa ci sembrava doveroso fare tutto il possibile per restare vicini agli insegnanti e alle famiglie”.

“EmiliAmbiente non si ferma, nonostante l’emergenza. L’abbiamo detto riguardo al nostro scopo primario, cioè garantire che l’acqua sgorghi dai rubinetti delle case, degli ospedali, delle aziende – sottolinea invece Andrea Peschiuta, Direttore Generale della SpA – e ora possiamo dirlo anche su un tema su cui abbiamo dimostrato negli anni un impegno costante: l’educazione alla sostenibilità, la formazione di nuovi giovani cittadini consapevoli”.

Per informazioni:

Leave a Reply

Lost Password

Register