Al via la fase conclusiva dei lavori sulla rete fognaria nei quartieri C8 e C9 di Cisterna di Latina con l’innovativa tecnologia “ Microtunnelling ”, grazie alla sinergia tra Comune e Acqualatina.

Fonte: Acqualatina

Non solo fognatura: i lavori ripartiranno con una marcia in più, ovvero l’ammodernamento della rete idrica di Via Marconi, tra le principali a servizio del territorio comunale.

A conclusione lavori, il completo ripristino del manto stradale su tutta Via Marconi.

Acqualatina Cisterna C8-C9 - Microtunnelling

Latina, 12 novembre 2018 – Grazie alla sinergia tra Acqualatina e il Comune di Cisterna di Latina, prende il via la fase conclusiva dei lavori di risanamento e ampliamento della rete fognaria nei quartieri C8 e C9.

I lavori, peraltro, ripartiranno con una marcia in più: l’ammodernamento della rete idrica di Via Marconi, tra le principali a servizio del territorio comunale. Opere, queste, che si inseriscono nel più ampio progetto di recupero delle perdite di rete attivo su tutto l’Ato4.

Questi lavori, pur non essendo compresi nel contratto di appalto originale, sono stati inseriti successivamente poiché ritenuti necessari e complementari ai lavori già preventivati e in corso sulla rete fognaria, vista la fatiscenza della rete idrica esistente e le continue perdite.

Pertanto, nei prossimi giorni i tecnici sostituiranno 900 metri dell’obsoleta reta idrica di Via Marconi ed effettueranno la completa bonifica degli allacci di tutte le utenze. I lavori interesseranno il tratto dall’intersezione con Via Monti Lepini, fino al cavalcavia della linea ferroviaria Roma-Napoli.

A seguito di ciò, verranno effettuati i lavori di ripristino del manto stradale su tutta Via Marconi, così da riabilitare il normale flusso della principale arteria cittadina.

Acqualatina - Lavori C8-C9

Per quanto riguarda la rete fognaria, i tecnici completeranno gli interventi sul tratto di rete tra Via Monti Lepini a Via De Nicola e attiveranno la nuova rete in corrispondenza dell’attraversamento del Fosso Cisterna.

Queste ultime opere vedono l’utilizzo dell’innovativa tecnologia no-dig (senza scavi) detta “ Microtunnelling ”, che Acqualatina utilizzerà per l’attraversamento sotterraneo in corrispondenza della linea ferroviaria Roma-Formia e della Via Appia.

Tali sistemi permettono l’installazione della nuova condotta senza la necessità di effettuare scavi a cielo aperto, dimezzando i tempi di intervento e riducendo i costi.

L’ultimazione degli interventi garantirà un importante beneficio sia per le utenze che per l’intera area, attraverso la tutela dell’ambiente e un miglior deflusso dei reflui che permetterà di minimizzare il rischio fuoriuscite di liquami dovute al sovraccarico di rete.

Leave a Reply

Lost Password

Register